Benvenuti nel Sito dello Studio Alberti Rag. Silvia

Studi di settore: quello “evoluto” prevale in sede di accertamento

In tema di accertamento basato sullo studio di settore, quello “evoluto” si applica con criterio prevalente, anche con efficacia retroattiva su annualità precedenti alla sua approvazione, se risulta più favorevole al contribuente (Corte di Cassazione – Ordinanza 22 gennaio 2021, n. 1290)

La controversia riguarda un avviso di accertamento con il quale l’Agenzia delle Entrate ha rettificato il reddito dichiarato da un’Associazione professionale sulla base degli studi di settore, in considerazione delle incongruenze tra i ricavi dichiarati e le risultanze dello studio di settore applicabile (TK04U).
I giudici tributari hanno affermato la legittima determinazione induttiva dei ricavi (e dei redditi) sulla base degli studi di settore, data l’assenza di idonee e legittime prove documentali contrarie, e tenuto conto dei risultati in perdita per cinque esercizi consecutivi, distintivi di una gestione antieconomica dell’attività.
L’Associazione professionale ha impugnato la decisione lamentando l’omessa pronuncia sulla richiesta di applicazione dello studio di settore evoluto, con conseguente riduzione delle somme accertate.


La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso dell’Associazione osservando che i giudici tributari hanno omesso di pronunciarsi sulla domanda subordinata, proposta dagli appellanti (vittoriosi in primo grado) nelle rispettive controdeduzioni, di applicazione retroattiva dello studio evoluto UK04U, ad essi più favorevole.
In proposito, la Suprema Corte ha precisato che l’accertamento tributario standardizzato mediante l’applicazione dei parametri e degli studi di settore costituisce un sistema unitario, frutto di un progressivo affinamento degli strumenti di rilevazione della normale redditività per categorie omogenee di contribuenti.
Pertanto, deve ritenersi giustificata l’applicazione retroattiva dello strumento più recente (evoluzione), che prevale rispetto a quello precedente, in quanto più raffinato e più affidabile.

Attività dello Studio

Le attività dello Studio comprendono il complesso sistema delle attività e obblighi normativi sia per le aziende che per i privati, in un contesto di continuo aggiornamento e approfondimenti

atttivita870x400

Chi Siamo

Lo Studio di Consulenza del Lavoro di Alberti Silvia, iscritta all’Ordine Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Brescia n.iscr. Albo 539, supporta le piccole e medie aziende nella gestione di

Attività dello Studio